• Gamma completa
  • Spedizione gratuita per ordini superiori a €50,-
  • Resi entro 30 giorni
  • Pagamento sicuro con carta di credito PayPal

Il significato dei simboli di lavaggio

Simboli per il lavaggio: sapete che il loro scopo è quello di dirvi cosa dovete fare, ma non avete la più pallida di cosa significhino. Naturalmente potete ignorarli, ma se lo fate sarete condannati a vederne gli effetti nefasti sulla vostra maglietta nuova preferita, e, a quel punto, sarà tardi per dispiacersi. Magari è proprio questa la ragione per cui avete cercato questo articolo? Ebbene, proprio per voi abbiamo preparato una lista sintetica dei significati di quei simboli per il lavaggio che si trovano sulle etichette dei capi di vestiario!

SIMBOLI PER IL LAVAGGIO.

 hand wash label I capi che recano questo simbolo sono fatti di un tessuto delicato e devono essere maneggiati con cautela. Se volete che restino belli più a lungo, è bene che li laviate a mano.
 do not wash label Gli indumenti che recano queste istruzioni per il lavaggio NON debbono assolutamente essere lavati in lavatrice!
 wash label maximum degree Eh sì, questo indumento può essere lavato in lavatrice. Notate bene, però, il numero che appare nell'etichetta: sono i gradi C° massimi ai quali potete impostare la lavatrice.
 only professional cleaning label Questa etichetta indica che fareste bene a portare l'indumento cui è attaccata al lavasecco. Quindi, se volete mantenere bello questo capo, non lavatelo voi stessi.

SIMBOLI PER LA STIRATURA.

  Questo simbolo per la stiratura indica che questo capo NON può essere stirato.
  Questo simbolo significa che potete stirare il capo, e i puntini indicano la temperatura ideale. Un puntino significa che dovete impostare il vostro ferro ad una temperatura bassa, due puntini che dovete impostare una temperatura media, mentre tre puntini indicano che potete usare il ferro alla massima temperatura. In generale, più delicato è il tessuto di cui è fatto il capo, più bassa sarà la temperatura consigliata.

SUDDIVIDERE I CAPI È UN BUON INIZIO.

Chi ben comincia è a metà dell'opera. Se suddividete bene il vostro bucato prima di cominciare a lavare, avete già superato il vostro primo ostacolo. Avrete così evitato che la tinta persa dagli indumenti colorati vada ad intaccare i capi bianchi e che i tessuti più delicati possano danneggiarsi. Suddividere il bucato è semplice:

  • Tenete separati i capi bianchi, non mescolateli mai con quelli colorati;
  • Separate i colori forti da quelli più delicati;
  • Tenete da parte i capi che dovete lavare a mano (i tessuti più delicati).

Quindi, fondamentalmente, vi ritroverete con una pila di capi bianchi, una pila di capi scuri, una pila di indumenti di colori chiari e un mucchietto di capi da lavare a mano.

Trucchetto! Per rendere più semplice la suddivisione, utilizzate diversi cestini per la biancheria, o un unico cestino con più scomparti.

Ti potrebbe anche piacere