Pulire con Marie Kondo

Oltre a "Cicci", "Tesoro" e "hei tu", recentemente ho un nuovo soprannome: Marie. Lo sono dal lancio della serie Netflix "Facciamo ordine con Marie Kondo". Tutto questo secondo i principi ormai famosi del metodo KonMarie che è riuscito a convertire anche il sottoscritto.

Se c'è una cosa da sapere su di me, è che non sono assolutamente un amante della pulizia. La mia spazzatura giallo ocra ed io facciamo una gara settimanale su quanti rifiuti posso buttarci dentro prima di dover depositare il sacco della spazzatura nel contenitore fuori. Leggi: sai che sei competitivo nel momento in cui metti le tue nuove scarpe nella spazzatura, senza dubbio, per guadagnare spazio.

"Sai che sei competitivo quando vai nella spazzatura"

 

Tuttavia, la guru dell'ordine giapponese Marie Kondo ha alimentato qualcosa in me. Il suo metodo non richiede una lotta contro la casa, ma una lotta con la casa per creare un ambiente il più attraente possibile. E così, dopo cinque episodi con l'ennesimo capo di abbigliamento in mano, mi sono anche chiesto: "Mi fa felice"? L'idea: se la tua risposta è "sì", allora puoi conservare l'oggetto. Altrimenti, devi ringraziare l'oggetto per il contributo che ha portato alla tua vita o alla lezione che hai imparato e amabilmente scartarlo. Tutto questo sulla base di cinque diverse categorie: abbigliamento, libri, carta, komono (altri articoli) e articoli con valore sentimentale.

E credimi: sono davvero consapevole di quanto possa essere dolorosamente scomodo ringraziare gli oggetti uno per uno. L'apice dell'ironia fu il momento in cui mi sentii salutare una multa di Rotterdam. L'unica lezione che questo pezzo di carta mi aveva insegnato era di non parcheggiare più a Rotterdam. Anche se Marie sosterrebbe che le esperienze negative sono anche lezioni.

 

 

 

"Mi sono sentito dire addio a un pezzo di carta del parcheggio da Rotterdam"

"Ad eccezione di questa scena scomoda, devo ammettere che c'è qualcosa nel riordinare la casa secondo il metodo KonMarie. Ti rende più consapevole di ciò che hai e quanto è importante amarlo. Inoltre, i miei armadi non sono mai stati così ordinati da quando ho ripiegato tutti i miei indumenti tre volte, ho raccolto la mia collezione di libri e le vecchie riviste di montagna sono finite nella spazzatura.

E nel contesto della gratitudine, anche la mia spazzatura giallo ocra merita una menzione d'onore. Chi letteralmente e in modo figurato ogni settimana inghiotte tutto per mangiare tutto questo caos (e a volte un piede umano) con amore, ma comunque brillante come mai prima d'ora.

  1. Pattumiera a pedale newIcon 20 litri - Mineral Concrete Grey
    Pattumiera a pedale newIcon 20 litri - Mineral Concrete Grey
    € 99,00
  2. Pattumiera a pedale newIcon 20 litri - Mineral Mustard Yellow
    Pattumiera a pedale newIcon 20 litri - Mineral Mustard Yellow
    € 99,00
  3. Pattumiera a pedale newIcon 20 litri - Mineral Windsor Red
    Pattumiera a pedale newIcon 20 litri - Mineral Windsor Red
    € 99,00
  4. Pattumiera a pedale newIcon 20 litri - Mineral Golden Beach
    Pattumiera a pedale newIcon 20 litri - Mineral Golden Beach
    € 99,00
  5. Pattumiera a pedale newIcon 20 litri - Mineral Infinite Grey
    Pattumiera a pedale newIcon 20 litri - Mineral Infinite Grey
    € 99,00

Biografia dell'autore

Femke Kamps

Creatore e autore di contenuti freelance

Femke Kamps, professionista freelance, realizza contenuti per siti web ed è autrice del libro "Fuck the quarterlife crisis". Vive con il fidanzato e due gatti a Den Bosch ed è facile incontrarla nei sushi restaurant. Ama la città di New York City, la fotografia ed il Carpool Karaoke. Nessuno è perfetto.

Good day, to give you the best Brabantia Experience, we offer our website in several languages.
Based on your location we propose you  the next website(s):